Avvisi S.Lorenzo Domenica 20.02.22 – Solennità dei 7 Santi Fondatori

20 febbraio, Settima domenica del Tempo ordinario

ma, per la nostra parrocchia, Solennità dei Sette Santi Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria

Domenica 20 febbraio è anche il giorno dell’Ordinazione Diaconale di fra Giacomo che avverrà nella Cattedrale di San Pietro a Bologna.

Buona domenica e, mi raccomando, continuate a pregare per lui (Giacomo) e per loro (tutti i nostri frati … passati, presenti e futuri)

Dal libro del Siràcide (44, 1-2. 10-15)

Facciamo l’elogio di uomini illustri, dei padri nostri nelle loro generazioni. Il Signore li ha resi molto gloriosi: la sua grandezza è da sempre. Essi furono uomini di fede, e le loro opere giuste non sono dimenticate. Nella loro discendenza dimora una preziosa eredità: i loro posteri. La loro discendenza resta fedele alle alleanze e grazie a loro anche i loro figli. Per sempre rimarrà la loro discendenza e la loro gloria non sarà offuscata. I loro corpi furono sepolti in pace, ma il loro nome vive per sempre. I popoli parlano della loro sapienza, l’assemblea ne proclama la lode. Parola di Dio

Dal Salmo 37 (36) – R. La loro eredità sopravvive nei secoli

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni (4, 1-6. 15-16)

Fratelli, io, prigioniero a motivo del Signore, vi esorto: comportatevi in maniera degna della chiamata che avete ricevuto, con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità, sopportandovi a vicenda nell’amore, avendo a cuore di conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace. Un solo corpo e un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. Un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, opera per mezzo di tutti ed è presente in tutti. Agendo secondo verità nella carità, cerchiamo di crescere in ogni cosa tendendo a lui, che è il capo, Cristo. Da lui tutto il corpo, ben compaginato e connesso, con la collaborazione di ogni giuntura, secondo l’energia propria di ogni membro, cresce in modo da edificare se stesso nella carità.

Dal vangelo secondo Giovanni 17, 20-24

Gesù, alzati gli occhi al cielo, disse: «Padre santo, non prego solo per questi, ma anche per quelli che crederanno in me mediante la loro parola: perché tutti siano una sola cosa; come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato. E la gloria che tu hai dato a me, io l’ho data a loro, perché siano una sola cosa come noi siamo una sola cosa. Io in loro e tu in me, perché siano perfetti nell’unità e il mondo conosca che tu mi hai mandato e che li hai amati come hai amato me. Padre, voglio che quelli che mi hai dato siano anch’essi con me dove sono io, perché contemplino la mia gloria, quella che tu mi hai dato; poiché mi hai amato prima della creazione del mondo»

I Sette Santi Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria

I Sette primi Padri, iniziatori dell’Ordine dei Servi di Maria, nacquero a Firenze. Uniti tra loro da una profonda amicizia e dall’amore verso la beata Vergine, si dedicavano insieme alla preghiera e alle opere di misericordia. Poiché andava maturando sempre più in loro il proposito di servire solo Dio, abbandonarono l’attività commerciale e le proprie case, per vivere in comune fuori le mura della città, a Cafaggio -dove si trova oggi la basilica della SS. Annunziata-, prendendo il nome di «Servi di santa Maria».

Verso il 1247 si ritirarono sul Monte Senario su un terreno, proprietà del vescovo Ardingo di Firenze (che l’aveva ricevuto in eredità nel 1241 da Giuliano da Bivigliano), dove condussero per un certo tempo vita eremitica. Sulla roccia di questo spiazzo fecero sorgere alcune celle di abitazione e una chiesetta dedicata a «Santa Maria».

Ben presto numerosi discepoli si unirono ai primi Sette, ponendo le prime basi dell’Ordine. L’ultimo dei Sette primi Padri a morire fu fra Alessio, deceduto nel 1310, all’età di quasi 110 anni (LO 28). I resti mortali dei Sette primi Padri furono raccolti su questo monte e la loro memoria fu conservata lungo i secoli. Furono proclamati santi dalla Chiesa nel 1888.

Preghiera ai Sette Santi Fondatori

A voi veniamo, nostri Padri antichi, come figli, discepoli, amici,

per apprendere da voi, immagini vive di Cristo,

come si ami Dio sopra ogni cosa e per i fratelli si spenda la vita;

come il perdono vinca l’offesa e con il bene si ricambi il male;

come al bisognoso si tenda la mano, dell’afflitto si lenisca la pena,

il cuore si apra all’amico; come insieme ricostruisca la casa,

e nella dimora paterna si viva, un cuor solo e un’anima sola.

Ci accompagni, Padri nostri, il vostro esempio di comunione fraterna

e di servizio a santa Maria, e ci sostenga la vostra intercessione

e la materna protezione di Nostra Signora, oggi e in ogni tempo della nostra vita. Amen.

Calendario parrocchiale

Giovedì 17 Venerdì 18 Sabato 19 Triduo in preparazione alla solennità dei

Sette Santi Padri Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria

Giornate di preghiera per le vocazioni animate da p. Cornelius e f. Giacomo

ore 8:00 Celebrazione in lode dei Sette Santi Fondatori

Giovedì 17 ore 20:30 Veglia vocazionale con Testimonianza di f. Giacomo M. Malaguti
Venerdì 18 ore 20:45 Veglia per i ragazzi delle superiori
Sabato 19 Beata Elisabetta Picenardi, vergine – OSM

ore 16:30 Santa Messa con i bambini del catechismo

ore 17:30 Primi Vespri (cantati) ore 18:00 Messa Vespertina

Domenica

20 Febbraio

VII Domenica del Tempo Ordinario

Solennità dei Sette Santi Padri Fondatori – Giornata vocazionale OSM

“Io in loro e tu in me, affinché siano perfetti nell’unità”

ore 10:30: S. Messa solenne concelebrata

ore 17:30 nella cattedrale di San Pietro a Bologna il Card. Matteo Zuppi Ordina Diacono fra Giacomo Malaguti

si potrà seguire la celebrazione su questo canale Youtube

https://www.youtube.com/watch?v=Iu783mIZtXs

Martedì 22 Cattedra di San Pietro – Festa
Mercoledì 23 San Policarpo, vescovo e martire
Domenica

27 Febbraio

VIII Domenica del Tempo Ordinario

“La bocca esprime ciò che dal cuore sovrabbonda”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: